Miki : “Thanks to Roberto Ravaglia and Bmw Italia, riding in Spa was magical
 

Tanta pioggia, un po’ di sole, di notte la nebbia, 226mila spettatori, 70 macchine al via: questa in pillole l’edizione 2012 della 24 ore di Spa, una delle grandi classiche dell’automobilismo al pari del Gp di Montecarlo, della 24 di Le Mans e della 500miglia di Indianapolis.La Bmw Z4 GT3 della Roal Motorsport guidata da Michela Cerruti, Edoardo Liberati, Stefano Colombo e Tom Coronel è stata veloce e competitiva in tutte le fasi della gara. Alle 4 del mattino , mentre era al volante uno dei compagni di Miki, l’errore di un doppiato ha costretto l’auto ad una sosta al box. I meccanici della Roal in meno di due ore, hanno compiuto un miracolo rimettendo la Z4 in condizioni di riprendere la pista in perfette condizioni. Un applauso anche dai box vicini ha sottolineato la loro impresa. Quando tutto era pronto per l’ultimo cambio di pilota tra Liberati e Miki , a cui Roberto Ravaglia aveva affidato l’onore e l’onere di portare nelle ultime due ore la vettura al traguardo, l’imprevisto: nella salita da Blanchimont ai box la Z4 si fermava per difficoltà di pescaggio dell’ultimo mezzo litro di benzina!

“E’ stata un’esperienza straordinaria, correre in mezzo a 70auto, davanti a 200 mila spettatori, sapendo di avere delle responsabilità verso me stessa ma soprattutto verso la Bmw. In questi tre giorni ho imparato molto. La delusione di non aver finito, è pari alla voglia di ricominciare subito !’

Ora mi attende un doppio week end a Zeltweg Red Bull Ring: il Campionato italiano Gt sempre con la Bmw e la Roal e il week end seguente con la F.3 del mio nuovo team, l’Eurointernational di Antonio Ferrari , con cui so che potrò fa bene anche in monoposto.”

logo ab media logo aeffem logo johannes
logo comeo ferraris logo operation smile